Decreto ministeriale 10 marzo 1998

5.2 – estintori portatili e carrellati la scelta degli estintori portatili e carrellati deve essere determinata in funzione della classe di incendio e del livello di rischio del luogo di lavoro.

Il numero e la capacita’ estinguente degli estintori portatili devono rispondere ai valori indicati nella tabella 1 ed ai criteri di seguito indicati:

  • il numero dei piani – non meno di un estintore per piano
  • la superficie in pianta
  • lo specifico pericolo di incendio (classe di incendio)
  • la distanza che una persona deve percorrere per utilizzare un estintore (non superiore a 30 metri)

Per quanto attiene gli estintori carrellati, la scelta del loro tipo e numero deve essere fatta in funzione della classe di incendio, livello di rischio e del personale addetto al loro uso.

6.2 – definizioni
Ai fini del presente decreto si definisce :

Sorveglianza: controllo visivo atto a verificare……………………………………
Controllo periodico: insieme di operazioni…………………………………………….
Manutenzione ordinaria: operazione che si ……………………………………………
Manutenzione straordinaria: intervento che non………………………………….
Manutenzione: operazione od intervento finalizzato a mantenere in efficienza e in buono stato le attrezzature e gli impianti

6.4 – attrezzature ed impianti di protezione antincendio

Il datore di lavoro e’ responsabile del mantenimento delle condizioni di efficienza delle attrezzature ed impianti di protezione antincendio.

Il datore di lavoro deve effettuare la sorveglianza,il controllo e la manutenzione delle attrezzature ed impianti di protezione antincendio.

L’attività di controllo periodica e la manutenzione deve essere effettuata da personale competente e qualificato.

Il nuovo assetto legislativo della manutenzione.

A chi compete la responsabilità del mantenimento in efficienza degli impianti e delle attrezzature antincendio?

Decreto ministeriale 10 marzo 1998 – allegato vi – 6.4
Il datore di lavoro e’ responsabile del mantenimento delle condizioni di efficienza delle attrezzature e impianti di protezione antincendio.

Decreto legislativo 9 aprile 2008 n° 81 – articolo 64
Il datore di lavoro provvede affinché gli impianti e dispositivi di sicurezza destinati alla prevenzione o all’eliminazione dei pericoli, vengano sottoposti a regolare manutenzione e al controllo del loro funzionamento.